Non è solo questione di prezzo!

Stavo girando sui social l’altro giorno e, come ormai di rito, mi ritrovo sommerso da attacchi di persone che considerano il prezzo della concorrenza come l’unico metro possibile per poter definire il listino prezzi della propria pasticceria.

Persone che odiano essere scelte per il prezzo ma, al tempo stesso, attaccano chi ha un prezzo più alto rispetto al loro.

“Se il mio concorrente vende le torte a 18€ al chilo, come puoi pensare io possa venderle a 20/25€?? Sei matto, perderei tutti i clienti! Si vede che non capisci come funziona il mercato!”.

E con quale convinzione lo dicono! Come se non fossero anni che aiuto talvolta anche a raddoppiare il fatturato delle pasticcerie…vabbé!

Nulla di strano d’altronde, se una persona è sempre stata abituata ad un retaggio mentale del tipo “La gente non ha soldi, lì fuori non ci sono soldi” e tutte altre cavolate del genere (te lo posso garantire per esperienza…all’interno dei percorsi di Pasticcere Imprenditore ci sono pasticcerie che hanno prezzi ben al di sopra della norma e di sicuro i clienti non gli mancano) può essere difficile uscire dall’ottica del prezzo a ribasso.

Difficile, ma non impossibile.

Eppure essere scelti solo per il costo dei prodotti non è mai piaciuto a nessuno, men che meno sentirsi criticare il prezzo delle torte troppo alto e le “minacce” del tipo “La prossima volta me ne vado dal tuo concorrente”.

In ogni caso oggi non voglio andare a parare lì e anzi ti faccio una domanda: e se non fosse solo il prezzo cui vendi i prodotti a fare la differenza nelle tue tasche alla fine del mese?

Come già ti ho detto spesso mi ritrovo in consulenza titolari di pasticceria che, pur partendo da un’ottima base (prezzi ben al di sopra della norma), non riescono a ritagliarsi ciò che vogliono realmente nonostante i prezzi alti.

Tutto questo per un semplice motivo: mancano le fondamenta, manca un’analisi (seria) dei numeri.

Non puoi pensare di controllare e ottimizzare ciò che non conosci: non conosci i tuoi margini? Parti da qui, scopri quali sono e di conseguenza vai ad agire per aumentare le tue marginalità.

.

Non si tratta di improvvisazione, è solo matematica.

La stessa matematica che può fare la differenza tra uno stipendio di 1000€ o uno da 10000€ alla fine del mese.

O anche tra 0 e 1000.

Tutto parte da qui, dalla tua abilità di leggere i numeri, ma voglio precisare che non stiamo parlando solo di costo ricetta: parliamo di costo del cliente, costo di acquisizione, punto di pareggio e un’altra serie di dati che sono tanto importanti quanto trascurati nel settore.

Nei nostri percorsi avanzati forniamo tutti gli strumenti di cui hai bisogno per analizzare (in solitaria o in affiancamento) i tuoi numeri per poi ottimizzarli.

Tutto infatti parte da una sana lettura: quali sono i prodotti su cui margino di più? Quali sono quelli più carenti? (ovviamente non solo come costo di materia prima, questo è solo una minima parte…devi conoscere realmente il costo della tua pasticceria e della manodopera per calcolare con efficacia un costo ricetta). Quanto mi costa acquisire un cliente? Quanto deve spendere almeno, per considerarmi a profitto?

Tutto bello quando si parla di alzare i prezzi, ma se non lo fai con criterio rischi grosso…certo non andiamo a parlarne qui, se però vuoi approfondire il tema ti basta cliccare sul pulsante qui in basso per prenotare una consulenza gratuita.

P.S. I nostri consulenti sono in chiamata dalla mattina alla sera, sia al telefono sia su Zoom, per affiancare titolari di pasticceria di tutta Italia.

Ti conviene prenotare in fretta fintanto che queste chiamate introduttive sono gratuite, non credo lo saranno per molto ancora.

E nel frattempo potrebbe già essersi prenotato un tuo concorrente.

Nicola Candian, esperto in analisi e pianificazione strategica di crescita e gestione aziendale nel settore delle pasticcerie.
Da anni aiuta il settore a gestire la propria azienda con efficacia aumentando gli incassi e, soprattutto, i profitti.

Seguimi su Facebook

Analizziamo insieme la situazione attuale della tua pasticceria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *