Aprire una pasticceria: tutto ciò che devi sapere

Aprire una pasticceria fa gola a molti: il mondo dell’arte bianca ha subìto una grande spinta da parte dei media che han dato una nuova luce al settore stesso, portando più e meno esperti ad innamorarsi del mestiere talvolta lanciandosi direttamente verso una nuova apertura senza un minimo di esperienza di laboratorio o, peggio ancora, un minimo di competenze imprenditoriali.

Il rischio di farsi male c’è: leggi l’articolo e scopri quali sono i prerequisiti fondamentali per aprire una pasticceria e soprattutto trasformarla in un vero e proprio successo!

Contenuti dell'articolo

Perché aprire una pasticceria

In questi anni durante le mie consulenze ne ho viste di tutti i colori, per quanto riguarda le nuove aperture…profili di ogni genere: la casalinga appassionata di dolci che decide di monetizzare la propria passione, il dipendente che vuole guadagnare di più e decide di mettersi in proprio, l’imprenditore senza esperienza nel settore che decide di diversificare le proprie entrate…

 

Ogni figura ha la propria storia, ogni persona ha i propri obiettivi, una cosa è certa: ognuna di queste figure può raggiungere il successo che desidera SE segue il percorso più adatto al suo punto di partenza.

 

Se una persona è abituata ad una preparazione dolciaria casalinga e non ha idea delle dinamiche organizzative del lavoro professionale ecco che dovrà formarsi sotto quest’aspetto oltre che sull’aspetto di gestione delle risorse e marketing.

Chi ha esperienza del lavoro di laboratorio dovrà necessariamente sviluppare competenze gestionali e imprenditoriali.

Chi è di estrazione imprenditoriale, avrà bisogno di un’infarinatura delle dinamiche aziendali di laboratorio.

 

Una cosa è certa: a prescindere dal punto di partenza, ciò di cui devi renderti conto fin da subito è che NON è IL PRODOTTO a fare tutta la differenza.

Non è la qualità del prodotto ciò che fa scegliere la tua (futura) pasticceria rispetto a quella della concorrenza.

Questa è considerata scontata.

Quello che fa la differenza al giorno d’oggi per aprire una pasticceria di successo è l’esperienza che un cliente vive all’interno.

 

Cosa ti serve per gestire una pasticceria di successo

Alla base di tutto, se non sviluppi una serie di aspetti imprenditoriali al giorno d’oggi sarà veramente difficile riuscire a restare aperto: i costi, dalle materie prime alle utenze, aumentano sempre più e se non sviluppi una buona gestione dei tuoi numeri non sei sulla buona strada.

 

Nel settore c’è sempre stata la credenza che per gestire una pasticceria di successo fosse necessario e sufficiente essere un bravo pasticcere.

Mi spiace contraddirti ma con le centinaia di consulenze fatte finora posso assicurarti che non è assolutamente così: i titolari delle pasticcerie di maggior successo hanno altre competenze: analisi dei numeri, organizzazione del team e del lavoro, marketing per differenziare la pasticceria dalla concorrenza.

Questi sono gli aspetti fondamentali: devi conoscere costo ricetta (non solo con il costo delle materie prime, ma non approfondiamo qui…queste sono cose che vediamo nei percorsi avanzati), costo per cliente, scontrino medio, punto di pareggio e un’altra serie di dati fondamentali per raggiungere un obiettivo importante: ottenere reale guadagno dalla tua nuova pasticceria.

 

Devi sapere infatti che tantissimi titolari altro non fanno che un giro di soldi, ovvero arrivano alla fine del mese senza un minimo di stipendio, dopo aver lavorato 7 su 7 per 14 ore al giorno…”per la passione”.

 

E sì, la passione è importante…se riusciamo anche a guadagnarci e a non rimetterci, visto il rischio imprenditoriale che c’è dietro, direi tanto meglio…non trovi?

 

Passiamo poi per l’organizzazione del lavoro e del team: se pensi di aprire una pasticceria in solitaria, barcamenandoti tra laboratorio e punto vendita, non avrai vita lunga…la pazzia arriverà presto!

 

Hai bisogno di un team coeso che ti aiuti nel raggiungere i tuoi obiettivi e soprattutto un team formato (o che formerai): non si tratta di prendere delle figure e metterle lì…se vuoi starci con i numeri, dovrai avere in laboratorio un team che rispetti le tempistiche di produzione e al banco un team formato alla vendita.

Questi sono due fattori imprescindibili.

 

Per poi passare al marketing, ovvero a come differenziarti dalla concorrenza e trasmettere questo messaggio all’esterno: marketing online e non solo.

Perché solo così riuscirai a farti percepire come differente e attirare nuovi clienti.



I numeri non riguardano solo i bilanciamenti delle ricette

Non lo dirò mai abbastanza: numeri, numeri, numeri.

Non puoi prenderli sotto gamba: devono essere la tua ossessione.

Conoscere a memoria la ricetta di una pasta bigné non ti serve a nulla se poi non conosci il costo, di quella ricetta.

Una volta che conoscerai i tuoi numeri, potrai studiare la miglior strategia per ottimizzarli.

Questo è il motivo principale per cui i numeri vanno analizzati: per poi ottimizzarli.

Vuoi aumentare i tuoi incassi? Perfetto, prima capisci qual è il tuo scontrino medio, poi lavora per aumentarlo! Parti dai numeri per studiare la strategia (per l’analisi dei numeri abbiamo un percorso dedicato, puoi sentire uno dei nostri consulenti cliccando qui per richiedere maggiori informazioni ed essere ricontattato).

Aprire una pasticceria in città o in paese: qual è la differenza?

Aprire una pasticceria in città o in paese? L’eterno dilemma.

In realtà ci sono varie valutazioni da fare: la zona, il budget a disposizione sono due fattori importantissimi.

Fai le tue considerazioni: se sceglierai una zona centrale probabilmente avrai costi superiori per quanto riguarda struttura e altro, ma avrai necessità di costi inferiori per marketing (in quanto ci sarà un buon flusso spontaneo di clientela che passa davanti alla pasticceria).

In un paese i costi di struttura saranno probabilmente inferiori, magari avrai un ampio parcheggio, però rischi di essere in una zona semi-sperduta che ti richiederà più investimenti in marketing dietro.

Aprire una pasticceria: ecco cosa fare ora

Una cosa è certa: le variabili da analizzare sono molte e queste sono solo un’infinitesima parte.

Pasticcere Imprenditore, tra i vari servizi proposti, offre percorsi dedicati a chi vuole aprire una pasticceria sotto l’aspetto marketing ed imprenditoriale: come valutare la zona, come definire un budget per l’apertura, come lanciare un nuovo prodotto, come calcolare costo ricetta in modo efficace sono solo una piccola parte di ciò che trovi all’interno dei nostri percorsi avanzati.

 

Per richiedere informazioni ed evitare errori su come aprire una pasticceria, ti basta cliccare sul pulsante qui in basso e compilare il form: uno dei nostri consulenti ti contatterà quanto prima per analizzare il tuo caso specifico!

Nicola Candian, esperto in analisi e pianificazione strategica di crescita e gestione aziendale nel settore delle pasticcerie.
Da anni aiuta il settore a gestire la propria azienda con efficacia aumentando gli incassi e, soprattutto, i profitti.

Seguimi su Facebook

Analizziamo insieme la situazione attuale della tua pasticceria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *