"Conosco tutti i numeri della mia pasticceria": Ne hai veramente la certezza?

Così iniziano tantissime delle mie consulenze con titolari di pasticcerie più o meno storiche: “Sono anni che non riesco a ritagliarmi uno stipendio dignitoso, poi sai..lo Stato..le tasse..il Covid..”

Quando chiedo se tutti i numeri tornano, ovvero se i costi di acquisizione cliente sono in linea, se i margini del listino sono corretti…mi rendo conto che i numeri non son mai stati toccati.

Non fraintendermi, non è così con tutti i titolari d’Italia: ce ne sono molti che vanno alla grande e si rivolgono a me per altri motivi: vogliono protocollare la propria pasticceria per renderla delegabile, vogliono aprire un nuovo punto vendita e devono capire se la cosa può essere profittevole, vogliono aumentare le prestazioni dei propri collaboratori..

Però purtroppo l’aspetto imprenditoriale nel mondo dell’arte bianca manca alla maggior parte dei titolari e questo causa delle conseguenze a dir poco devastanti per quanto riguarda la gestione di un’azienda: prezzi fatti “guardando a quanto lo mette il concorrente”, ribasso dei prezzi perchè “così i clienti non vanno al supermercato”, collaboratori pagati poco “perchè ci sono troppe tasse” e una lista infinita di altre conseguenze terribili che, se non vengono sistemate subito, porteranno alla chiusura altre migliaia di pasticcerie in tutta Italia già nei prossimi due anni..

La musica deve cambiare, subito.

Hai aperto la tua pasticceria perchè non volevi nessuno sopra la testa che ti dicesse cosa fare, o semplicemente volevi aumentare i tuoi guadagni? Bene, non sei più un “operatore della farina”. Ora sei un imprenditore e come tale devi comportarti.

Le tue azioni principali non dovranno più essere la sfogliatura dei croissant o la formatura delle brioches, dovrai focalizzarti sull’analisi dei numeri, sullo studio della concorrenza, su come far crescere la tua azienda.

Se pensi ancora che fare i dolci sia il TUO lavoro..ti sbagli di grosso.

Se ti chiedessi “Quanto margini per ogni croissant?” tu avresti la risposta pronta?

Questo è il costo delle mie materie prime...

Se la tua risposta è “Questo è il costo delle mie materie prime, quindi questo è il mio margine” non ci siamo affatto.

Lo sai che la tua pasticceria ha dei costi, giusto? Immagino di sì..

Se tutti i tuoi costi non vengono ammortizzati dalla vendita dei prodotti, come vengono ammortizzati?

Non è assolutamente sufficiente considerare solo ed esclusivamente i costi delle materie prime per avere un’idea chiara della marginalità di un prodotto.

Come ammortizzi il costo dei collaboratori? Le utenze? Il commercialista? I costi variabili?

Ogni singolo costo deve essere ammortizzato dai prodotti che vai a produrre e a vendere. Solo se tu inserirai ogni singolo costo all’interno del tuo calcolo di costo ricetta potrai avere realmente un’idea della marginalità dei tuoi prodotti, viceversa potresti ritrovarti solo a credere di avere marginalità quando in realtà ti ritroverai con dei soldi in cassa che altro non saranno che un giro di denaro che servirà a finanziare i fornitori a 30, 60 e 90 giorni.

Il risultato? Non ti resta nulla in tasca

I collaboratori se ne vanno, lo stipendio per te non esiste, gli stimoli per mantenere in piedi l’attività vanno via via scomparendo..

C’è una soluzione? Certo, basta rendersi conto quanto prima che per uscire da questo bagno di m***a solo tu puoi fare qualcosa. Puoi star tranquillo che non sarà lo Stato ad aiutarti: quanti aiuti hai visto negli ultimi anni?

C’è un famoso detto che recita “Aiutati che Dio ti aiuta”. Solo quando prenderai tu in mano la situazione ti ritroverai a vivere situazioni che non credevi pensabili.

Quando analizzerai i tuoi numeri realmente e inizierai a metterci mano ti si aprirà un mondo. Questo è solo l’inizio verso la profittabilità della tua pasticceria.

 

Cosa dovrei fare quindi?

Ti ritieni un titolare di pasticceria ambizioso? Vuoi portare la tua pasticceria al successo? Vuoi ottenere il massimo per la tua azienda (e per le tue tasche)?

Ti basta cliccare sul pulsante qui in basso e prenotare la tua sessione di assestamento operativo: andremo ad analizzare a fondo la situazione della tua pasticceria e capiremo come farla crescere insieme.

ATTENZIONE: questa sessione di assestamento fa per te se vuoi realmente far crescere la tua pasticceria.

Se realmente vuoi cambiare.

Se realmente sei DISPOSTO a cambiare.

Scegli subito l’orario che preferisci una volta che avrai cliccato qui in basso e ci vediamo dall’altra parte!

Nicola Candian, fondatore di Pasticcere Imprenditore

Nicola Candian, esperto in analisi e pianificazione strategica di crescita e gestione aziendale nel settore delle pasticcerie.
Da anni aiuta il settore a gestire la propria azienda con efficacia aumentando gli incassi e, soprattutto, i profitti.

Seguimi su Facebook

Analizziamo insieme la situazione attuale della tua pasticceria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *